Il più antico animale della Terra

Il più antico animale della Terra si chiama Dickinsonia, un organismo di forma ovale lungo 1,4 metri che sembrerebbe essere esistito 20 milioni di anni prima dell’arrivo degli altri animali complessi. Il fossile della creatura è stato trovato sugli scogli del Mar Glaciale Artico, in Russia. La scoperta di questo nuovo animale è il frutto della collaborazione dell’Univesità di Brema, in Germania e l’Accademia Russa delle Scienze.

dickinsonia

-11 Leggi il resto di questo articolo »

La direttiva sul copyright è stata approvata

Screenshot_20180921-000836_ChromeIn una sessione dell’assemblea planaria in corso a Strasburgo, in Francia, il Parlamento Europeo ha approvato la nuova e discussa direttiva per aggiornare le regole sul diritto d’autore nell’Unione Europea. Hanno votato a favore 438 parlamentari e contro 226, mentre in 39 si sono astenuti. Negli ultimi mesi la direttiva, che a luglio era giá stata votata e bocciata dall’aula, aveva ricevuto numerose critiche ed era stata al centro di un intenso dibattito tra esperti di diritto, attivisti, piattaforme online e grandi gruppi editoriali e dell’intrattenimento. Con il respingimento di luglio la maggioranza dei parlamentari aveva chiesto di poter ridiscutere gli articoli più controversi per renderli meno ambigui, e ridurre quelli che, secondo gli oppositori della direttiva, erano i rischi per la libera circolazione delle informazioni online. Il Parlamento ne ha quindi approvata una nuova versione, modificata.

14

“Allerta razzismo” in Italia. Esiste?

Credo sia la prima domanda lecita nella nostra situazione. Ultimamente non ci si sofferma su di essa, ma si preferisce perseguire l’idea che effettivamente sia scontato ammettere che in Italia persista un vero allarme razzismo. Giusto oggi, al dicastero Vaticano, il papa ha accusato la politica di “strumentalizzazione del razzismo per miopi interessi elettorali”, mentre Moscovici si lascia andare con la visione di “tanti piccoli Mussolini” in Italia. Ma, effettivamente, chiediamoci prima: si tratta di una paura concreta? Cos’è successo negli ultimi mesi?

Leggi il resto di questo articolo »

Incidente nei cieli siriani

Il 17 settembre un aereo tipo Illyushin Il-20 è stato colpito per errore da una batteria anti-aerea siriana che stava rispondendo al fuoco a dei caccia probabilmente israeliani. L’incidente ha causato 15 morti. Il ministero della Difesa russo ha , infatti, dichiarato che dei caccia israeliani hanno sfruttato l’aeromobile russo come “scudo” per non farsi intercettare dai sistemi di difesa aerea siriani.

Intanto l’agenzia rissa Tass afferma che l’aereo Il-20 “è scomparso durante un attacco di quattro jet F-16 israeliani alle strutture siriane nella provincia di Latakia.

Nella vicenda è intervenuto anche il presidente siriano, Bashar al Assad, il quale quest’oggi durante una dichiarazione ha affermato la complicità di Israele nel incidente avvenuto nei cieli siriani.

Nei giorni scorsi il presidente Netanyahu si è impegnato in varie chiamate rappresentative verso Putin per esprimere il proprio cordoglio.

Putin invece ha dichiarato ufficialmente che l’evento è stato una “tragica catena di circostanzedepositphotos_71967663-stock-photo-f-16-fighter-with-israeli“.

Inter, se rispunta Joao Mario…

“Quelli che non ci sono, sono sempre i più bravi. Fanno più gol e fanno più punti”. Qual