A Torino, per costruire un parcheggio, distruggono le gallerie di Pietro Micca. Petizione on line per fermarli

torino-gallerie-pietro-micca-distrutte-biella24

Poure Pero”, direbbe mia nonna, oggi, se fosse ancora viva. Povero Pietro Micca.
L’eroe biellese che facendosi saltare in aria, salvò il Piemonte dal giogo francese, nella epica notte tra il 29 ed il 30 agosto del 1706, viene ancora una volta bistrattato dalla sua gente, dalla città nelle cui gallerie, la sua anima coraggiosa e semplice, seppe essere più efficace delle strategie di mille re. Già allora, noi biellesi andavamo al sodo. I vallecervini di più…
Dopo la sua gloriosa morte, la vedova, come risarcimento, ottenne un… vitalizio di due pani al giorno, oggi una parte delle “sue” gallerie che dovrebbero essere preservate, riaperte, curate e raccontate, semplicemente… non ci sono più. Il Comune, zitto zitto, ha dato il permesso alla ditta che dovrebbe costruire, a ridosso dell’antica cittadella, un autosilo interrato di quattro piani, di tirare giù tutto. E gli operai, ovviamente, lo hanno fatto.
Dove un tempo, aleggiava lo spirito indomito del nostro “Pero”, tra qualche mese sfiateranno solo i tubi di scappamento delle Fiat in cerca di sosta. Che Tristezza.
Per fortuna, alcuni torinesi se ne sono accorti e la voce, in un battibaleno, si è sparsa per tutta la città. E, ovviamente, è giunta fino alla “sua” Biella. Bene: nel capoluogo, la “gioventura piemonteisa” ha lanciato, attraverso il suo sito, una petizione on line, per fermare le ruspe, subito, prima che distruggano altre parti della cittadella. Qui sotto, trovate il link, per accedere alla pagina e “firmare”. Non c’è neanche bisogno di fare appelli, vero? Poure Pero…

Ros

https://www.change.org/p/sindaco-di-torino-a-torino-turin-in-piemonte-per-costruire-un-parcheggio-si-distruggono-le-opere-sotterranee-di-quella-che-fu-una-delle-cittadelle-pi%C3%B9-importanti-d-europa-sec-xvi-si-chiede-che-venga-modificato-il-progetto-e-vincolato-il-sottosuolo-de?recruiter=222648401&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=autopublish&utm_term=des-lg-no_src-no_msg&fb_ref=Default

I Commenti sono chiusi