Addio a Margot Kidder, l’attrice che ci ha fatto innamorare in Superman

Questo 13 maggio ci ha lasciato a soli 69 anni -70 da questo ottobre- l’attrice Margot Kiddler. E’ ricordata da tutti per aver interpretato Lois Lane nei vari Superman, al fianco di Christopher Reeve, ma nella sua vita ha interpretato più di un centinaio di personaggi, di cui più della metà in film, e l’altra metà purtroppo in serie TV in ruoli occasionali.

Gene_Wilder_Margot_Kidder_1970.png

Inizia la sua carriera a 20 anni, recitando già a 22 al fianco di Gene Wilder, a 28 anni, nel 1976, posa nuda per Playboy, e nel 1978 indossa per la prima volta i panni di Lois Lane nel primo film di Superman, con anche Marlon Brando nel cast. E’ stata sposata tre volte: con Thomas McGuane, con cui ebbe una figlia, dal ’75 al ’76, con l’attore John Heard per 6 giorni, e col regista francese Philippe de Broca dall’83 all’84; giunse alla conclusione poi che preferiva vivere con i suoi cani che con degli uomini.

180514162130-encunetro-margot-kidder-exlarge-169

con Christopher Reeve

Nel 1990 in seguito a un incidente stradale non ha potuto lavorare per due anni, causandole anche un problema economico. Nel 1996 si afferma il tracollo psicofisico dell’attrice quando le viene diagnosticato un disturbo bipolare. Stava scrivendo la sua autobiografia quando un virus si impossessò del suo computer, lo portò così a Los Angeles per trovare qualcuno che potesse ripararlo, ma nessuno ci riuscì e tutto il suo lavoro andò perso. Dopodiché scomparve per quattro giorni, e venne ritrovata dalla polizia di Los Angeles nuda in una boscaglia, in uno stato di ansia e con diversi denti mancanti, si suppone in seguito a un tentativo di stupro. In ogni caso nel 2007 ha affermato di non aver avuto più episodi maniacali per 11 anni grazie alle cure che stava seguendo. Negli ultimi tempi era tornata in scena in film indipendenti e in diverse serie TV, tra cui anche Smallville, ed era diventata apertamente un’attivista politica. Qualche notte fa ci ha lasciato nel sonno nella sua abitazione di Livingston, in Montana.

Anche Mark Hamill ha voluto ricordarla così.

IMG_20180516_184826.png

I Commenti sono chiusi