Amo i piccoli cinema e odio i multisala

Sono una di quelle persone che amano ANDARE AL CINEMA.
Per me andare al cinema vuol dire sapere di avere un appuntamento serale, prepararmi, uscire di casa sfidando il caldo/il freddo/il maltempo per chiudermi un paio d’ore in un’enorme sala buia.
Amo il mega schermo.
Amo l’acustica.
Amo le poltrone, a volte vecchie e scomodo ma sempre del cinema.
E soprattutto amo i piccoli cinema di città e odio i multisala.
Odio dovermi mettere in macchina, con rischio di trovare traffico e quindi partire una vita prima da casa per poi non sapere cosa fare se c’è poca gente.
Odio i 20 minuti di pubblicità prima di ogni film, mentre amo i trailer che ormai sono uno o due.
Odio chi si compra quegli enormi bicchieroni di pop corn e la coca cola! Passano il tempo a masticare rumorosamente, far cadere pop corn ovunque e bere con la delicatezza di un facocero assassino!ù
Odio quelli che parlano ad alta voce, quelli che spoilerano, quelli che arrivano tardi e ti costringono ad alzarti e anche quelli che devono sempre andare in bagno durante i film.
Ma c’è una cosa che odio più di tutte: IL FATTO CHE UN CAVOLO DI FILM STIA SU UNA MALEDETTISSIMA SETTIMANA!
Sì, sono un’appassionata di cinema.
Sì, i film che piacciono a me magari piacciono solo a me… ma è mai possibile che se per qualche astrusa ragione socio politica non riesco ad andare al cinema la prima settimana che un film esce poi è perso fino alla rassegna estiva dei cineforum?
E poi ci si stupisce che la gente guardi i film in streaming.
Certo, non è la stessa cosa, ma te lo vedi come e quando ti pare, a casa tua, senza masticoni e soprattutto se non lo vedi oggi lo vedrai domani!
Tutto questo per dire che sì… mi sono persa Frank.
Maledizione!

I Commenti sono chiusi