Basta una porta chiusa…

…per capire il valore di una persona.
Pausa sigaretta nel cortile di villa Burba a Rho. Finita.
Sto per rientrare in aula studio quando dalla porta a vetro vedo una donna sulla quarantina che sta per uscire. 
Apro la porta e la tengo aperta per farla uscire. Lo sconosciuto personaggio esce con aria di sufficienza: non uno sguardo, non un segnale di apprezzamento, non un grazie. Come se fosse un atto dovuto.
Ecco, con queste persone non vorrei mai averci a che fare.

I Commenti sono chiusi