BI24_FLASH_Il caso. E’ maggio, ma il Biellese batte i denti. Dopo Mongrando, anche Biella posticipa il blocco delle caldaie

Situazione un po’ anomala, quella che sta vivendo la nostra Provincia in questi giorni: nonostante sia maggio, nonostante un inizio di aprile che aveva fatto ben sperare, il freddo è tornato a rendere pungente l’aria, costringendo tanti sindaci, a posticipare lo spegnimento dei riscaldamenti, che di solito avviene in questo periodo.
Dopo Mongrando, dove il sindaco Filoni ha emesso un’ordinanza che permette ai suoi concittadini, di tenere i termosifoni caldi fino al sette maggio, è stata la volta di Marco Cavicchioli, che proprio in queste ore, ha dato il proprio ok, affinché i riscaldamenti rimangano in funzione fino al giorno successivo.

I Commenti sono chiusi