BI24_FLASH_LA BATTAGLIA. Anche i “No vax” biellesi, alla giornata per le vittime della vaccinazione che si è tenuta a Verona

Anche una trentina di persone provenienti dalla Provincia di Biella e legate al gruppo spontaneo “Libertà di cura”, hanno preso parte alla giornata in memoria di Giorgio Tremante, che ha riunito a Verona oltre mille persone, fra genitori “No vax” e parenti delle persone decedute a seguito di vaccinazione obbligatoria. Tra coloro che sono saliti sul palco per ragionare su questa annosa questione, anche la biellese Marzia Tucci.
“Neppure l’ultima circolare emanata dal Ministero della Salute, è scritta in modo chiaro ed esauriente, in quanto parla di auto-certificare le avvenute vaccinazioni, ma non esplica cosa dovranno fare i genitori che hanno vaccinato solo in parte o hanno ancora aperto l’iter informativo con le proprie Asl. Non possiamo ritenerci soddisfatti al momento – ha spiegato alla platea Tucci – e ci auguriamo che il governo possa fare chiarezza, per far sì che tutti i bambini possano frequentare senza problemi da settembre, così come dichiarato più volte dalla Lega e dal M5S in campagna elettorale”.

I Commenti sono chiusi