Calcio, Roma. Torna in Italia la salma di Chinaglia: sarà tumulata con quella di Maestrelli

‘Bentornato Giorgio’: al termine di un lungo iter burocratico, la salma di Giorgio Chinaglia, l’ex attaccante della Lazio e della nazionale scomparso il primo aprile dello scorso anno negli Stati Uniti, è rientrata in Italia.

L’aereo con il feretro a bordo, un Airbus A330 dell’Alitalia proveniente da Boston, è giunto alle 6.30 all’aeroporto di Roma Fiumicino.

Ad attenderlo c’erano gli ex compagni di squadra di Chinaglia, Pino Wilson e Giancarlo Oddi, ed alcuni tifosi tra cui anche il giornalista e conduttore radiofonico e televisivo, Guido De Angelis.

A bordo dell’aereo, la prima moglie di ‘Long John’, Connie Eruzione e i tre figli, Giorgio Jr., Stephanie e Cinzia.

Emozionante per gli stessi addetti alle operazioni di scarico, il momento in cui è stato aperto il portellone della stiva dell’aereo ed il feretro di Chinaglia, custodito all’interno di una grande cassa di legno, è stato messo su un elevatore per essere poi adagiato su un apposito mezzo di trasporto posizionato sottobordo.

«Bentornato, Giorgio», ha detto qualcuno tra i presenti sistemando poi con cura una sciarpa biancoceleste sul feretro ed accompagnando quel gesto con il segno della Croce.

Le spoglie del giocatore verranno successivamente tumulate nella cappella della famiglia Maestrelli, dove riposa Tommaso, allenatore simbolo della Lazio dello scudetto del ’74 e grande amico di Chinaglia.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.articolotre.com/2013/09/chinaglia-la-salma-torna-a-roma-bentornato-giorgio/205076 - via Chinaglia. La salma torna a Roma “Bentornato Giorgio” | ArticoloTre – Quotidiano online indipendente e di inchiesta)

I Commenti sono chiusi