CAMERINO • PER IL GIUDICE DI PACE IL SINDACO DARIO CONTI HA SCRITTO AL PRESIDENTE DELLA CORTE D’APPELLO DI ANCONA

CAMERINO–Il Sindaco di Camerino Dario Conti in questi giorni ha scritto al Presidente della Corte di Appello di Ancona per sottoporgli lo stato  in cui si trova l’Ufficio del Giudice di Pace di Camerino. 

 Da oltre tre anni, inspiegabilmente, l’Ufficio in questione è privo di Giudici titolari ed è stato provveduto  periodicamente con l’applicazione del Giudice di Pace di San Severino Marche con ovvie difficoltà  sull’attività dell’Ufficio dal momento che il Giudice applicato, essendo titolare di altro ufficio, non ha avuto la possibilità materiale  né di smaltire l’arretrato accumulatosi negli anni, né di programmare utilmente l’attività futura.

 Attualmente l’Ufficio del Giudice di Pace di Camerino risulta totalmente sguarnito, essendo scaduta in data 20 luglio 2013 l’ultima applicazione del Giudice. 

 “Sono certo – aggiunge il sindaco nella sua lettera al Presidente della Corte di Appello di Ancona -  che vorrà urgentemente occuparsi della questione, poiché non è più tollerabile che un ufficio come quello di Camerino, che serve una vasta zona montana e che, a seguito della riforma dovrà assorbire dal prossimo settembre il carico di lavoro proveniente dall’ufficio di San Severino Marche, possa rimanere privo di giudici”.

 La pianta organica da tempo approvata dal Ministero prevede per l’Ufficio di Camerino la nomina di ben tre giudici.

 

I Commenti sono chiusi