Ciao, Battiloro: ci manchi e ci mancherai

Giovanni BattiloroTra le vittime della sciagura tutta italiana di Genova, un amico del Brigante e del Brigantiggì: Giovanni Battiloro, giovane video operatore e montatore.
Al dolore per una disgrazia che ha lasciato tutti increduli si aggiunge la disperazione per una giovane vita stroncata dalle inefficienze di un paese incapace di diventare reale, come Giovanni ha documentato tante volte con la sua telecamera anche attraverso la realizzazione di servizi per il “Brigantiggì”.

Un video-operatore non ha tanto valore perchè sta dietro una macchina da presa, ma per la sua capacita di stare dentro i fatti con la camera.

“Battiloro”, solo per cognome come lo chiamavamo con ironia bonaria, come si fa a scuola, per scherzare con lui, era sul palco di “Mandolini sotto le Stelle” soltanto lo scorso venerdì 10 agosto: abbracci e saluti affettuosi per tutta la redazione, come non mancava mai di fare ovunque lo incontrassimo.
Ci lascia un ragazzo spiritoso, generoso, educato ed entusiasta della vita che si divertiva tanto a vivere per sé, che a raccontare per gli altri con il suo occhio.
E tutto questo ci mancherà come ci mancherai anche tu e la tua inseparabile macchina.

I Commenti sono chiusi