Cinisello, l’Amministrazione comunale precisa: nessun errore nel calcolo della tassa sui rifiuti Tari

    CINISELLO BALSAMO – In merito alle notizie circolate in questi giorni sugli organi di stampa nazionali relative ai possibili errori nel calcolo della quota variabile della Tassa Rifiuti (TARI) sulle pertinenze delle abitazioni, il Comune di Cinisello Balsamo per bocca del vicesindaco e assessore al Bilancio Luca Ghezzi rassicura e conferma i cittadini: “La quota variabile della Tassa Rifiuti (Tari) di quest’anno (2017) e degli anni precedenti è stata calcolata una sola volta per le abitazioni con pertinenze (box, cantine e solai), in conformità alla normativa di riferimento”.

“Nelle bollette della Tari anche negli anni precedenti non sono stati fatti addebiti ingiustificati e non si sono verificate duplicazioni – ha aggiunto il sindaco Siria Trezzi – Ricordo anche che a Cinisello Balsamo a partire dal 2016 la Tari è diminuita grazie all’introduzione di una serie di azioni che hanno portato all’aumento della raccolta differenziata e quindi ad una diminuzione del costi del servizio”.

Le tariffe applicate nel Comune di Cinisello Balsamo sono regolarmente pubblicate sul sito istituzionale e possono essere riscontrate dal contribuente nel dettaglio degli importi indicati nelle bollette già in possesso.

I Commenti sono chiusi