CONCERTO DEL BRAGA PER LA RICOSTRUZIONE, IL PROSSIMO 12 DICEMBRE A MONTECITORIO

“Sarà la ‘Sala della Regina’ di Montecitorio a ospitare martedì prossimo, 12 dicembre, il ‘Concerto per la Ricostruzione’ del Conservatorio statale di Musica ‘G.Braga’ che per la prima volta si esibirà con l’Orchestra Sinfonica Giovanile, diretta dal Maestro Simone Genuini, dinanzi ai Deputati portando il nome della città di Teramo e la nostra identità culturale territoriale abruzzese a Roma, dinanzi alla massima Istituzione nazionale. Un orgoglio per la nostra Scuola, che è patrimonio dei teramani, una soddisfazione enorme per un Conservatorio che sta lavorando da mesi per tale obiettivo”. Lo ha annunciato il Presidente del Conservatorio di Musica ‘Braga’ di Teramo, l’avvocato Sergio Quirino Valente, nel corso della Conferenza stampa odierna indetta per ufficializzare l’evento. Presenti anche il Direttore Artistico Federico Paci, il vicedirettore Tatjana Vratomjic e Laura Tinari, membro del Consiglio d’Amministrazione del Conservatorio.
“Per il nostro Conservatorio l’appuntamento del 12 dicembre a Roma è un evento epocale – ha sottolineato il Presidente Valente -, per la prima volta la nostra Orchestra Giovanile, con alcuni solisti, si esibirà nella seconda sala più importante di Montecitorio, un traguardo impensabile sino a poco tempo fa portare i nostri giovani in una sede istituzionale di tale rilievo, per noi è motivo di orgoglio ed è il coronamento di un percorso iniziato dal nostro Consiglio d’Amministrazione con il nostro Direttore Paci circa 2-3 anni fa e il nostro obiettivo è far conoscere alla cittadinanza teramana quali risultati può raggiungere una Istituzione scolastica che è patrimonio del territorio, quale grande opportunità è stata data ai nostri giovani allievi, quell’evento è il simbolo di ciò che abbiamo realizzato in un biennio. E il mese di dicembre sarà altrettanto ricco di eventi che vedranno sempre protagonisti i ragazzi della nostra Orchestra, ormai rodata, occasioni utili per far sapere all’Italia che Teramo esiste, che il nostro Conservatorio è una realtà straordinaria e che l’Abruzzo stesso ha tanto da dare, da offrire e da raccontare nel mondo dell’arte”. “L’evento musicale di martedì 12 dicembre a Roma – ha proseguito il Direttore Paci, snocciolando i dati tecnici dello spettacolo -, sarà il ‘Concerto per la Ricostruzione’, intesa in molti sensi: ricostruzione del nostro territorio dopo il sisma che nel 2016 ha sconvolto anche Teramo. Ricostruzione per la vita del ‘Braga’ nella nuova sede con il raddoppio del numero degli studenti. Ricostruzione anche sociale nella qualità del nuovi rapporti che stiamo intessendo. Nella Sala della Regina si esibirà l’Orchestra Sinfonica Giovanile, ovvero 55 elementi tutti giovani, e anche quando abbiamo dovuto far ricorso ad alcuni ‘aggiunti’, abbiamo comunque scelto giovani artisti, l’unica eccezione sarà la presenza di alcuni nostri docenti. A dirigere sarà il nostro docente, il Maestro Simone Genuini, uno dei più importanti Direttori italiani per la formazione e conduzione delle Orchestre giovanili e Direttore stabile dell’Orchestra Giovanile di Santa Cecilia a Roma. Il Concerto prenderà il via alle 16.30 alla presenza delle Istituzioni e infatti parteciperanno, tra gli altri, Raffaello Vignali, Segretario dell’Ufficio di Presidenza; l’onorevole Paolo Tancredi, Componente della V Commissione; Dora Liguori, Presidente dell’Unione Artisti e già Presidente del Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Musicale, e l’onorevole Paola De Micheli, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Commissaria straordinaria del Governo per la ricostruzione nei territori colpiti dal sisma del 24 agosto. Peraltro la presenza dell’onorevole De Micheli potrebbe anche essere l’occasione per rilanciare il tema del recupero della sede storica del nostro Conservatorio, dove c’è un chiostro che è patrimonio dell’Italia intera per la rilevanza e la sua bellezza artistica, una sede istituzionale che purtroppo ha subito danni importanti ma che va salvata e restituita alla città”. Il programma del Concerto prevede l’esecuzione di brani di Mozart, l’Ouverture dal ‘Lucio Silla’ e da ‘L’impresario teatrale’, di Monteverdi con ‘Balletto della Bellezza le dovute lodi; Rossini con Sinfonia da ‘Signor Bruschino’, e con Tema e variazioni per Clarinetto e Orchestra, con solista lo stesso Direttore Giuseppe Federico Paci, docente del Conservatorio ‘Braga’, brani scelti come assaggio delle celebrazioni del 2018 che saranno dedicate a Rossini; poi tre liriche di Gaetano Braga con il ‘Canto della Ricamatrice per voce e orchestra, mezzosoprano Sara Fulvi e Orchestrazione di un altro allievo del Conservatorio teramano, Stefano Befacchia, ‘Toujours l’aimer’ per voce e Orchestra, tenore Luca Di Angelo e Orchestrazione Stefano Befacchia, e ‘La Serenata – Leggenda valacca’, Mezzosoprano Sara Fulvi, orchestrazione Befacchia. “E abbiamo scelto le tre liriche di Braga proprio per testimoniare la presenza e l’attenzione verso il territorio – ha aggiunto il Direttore Paci -. La chiusura sarà affidata al ‘Salute to the cinema’, una fantasia musicale dedicata alle migliori colonne sonore cinematografiche dell’ultimo secolo, con arrangiamento di Carl Strommen. Quello di martedì sarà solo il primo appuntamento di una terna di grande prestigio: infatti il 20 dicembre saremo di nuovo a Roma, nell’Aula Magna dell’Università di Tor Vergata e il 22 dicembre chiuderemo con il Concerto di Natale nel Duomo di Teramo sempre con i nostri studenti dell’Orchestra Sinfonica Giovanile e con il Coro. Infine con il 2018 riprenderà la seconda edizione della Rassegna ‘Braga per il Sociale’”. “Ci preme sottolineare – ha aggiunto il Presidente Valente – la forte valenza identitaria dei nostri eventi, che vogliono divenire simbolo del progetto ‘MusicAbruzzo’, ovvero noi portiamo Teramo alla Camera dei Deputati per far conoscere la nostra città”.
Il Maestro Simone Genuini è docente del Conservatorio ‘G.Braga’, direttore, dalla sua fondazione, della Junior Orchestra, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, alla guida della quale, da anni, ha diretto numerosi concerti in Italia, tra cui quelli per il ‘Ravello Festival’, per la stagione dell’Orchestra da Camera di Mantova, presso la Camera dei Deputati, per la Presidenza della Repubblica in occasione dei 150 anni dall’Unità d’Italia, collaborando anche con solisti come Andrea Oliva, Silvia Careddu, Angelo Persichilli e Carlo Tamponi. Inoltre, in veste di direttore ospite, ha diretto l’Orchestra della Toscana, I Solisti del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Bucarest e i Solisti Aquilani.

I Commenti sono chiusi