CONTINUA LA CHIUSURA DEI NEGOZI A TERAMO, CHIUDE LO STORICO FEFE’ E DA FEBBRAIO: GEOX E LUISA SPAGNOLI, IL CENTRO NON E’ ATTRATIVO PER IL COMMERCIO

Sparisce una delle ultime testimonianze di una Teramo di una volta. Quello che oggi aprirà la serranda per l’ultima volta è un negozio in cui tutti, almeno una volta sono entrati: la macelleria Fefè che aprì i battenti nel 1969 e da allora è sempre stata ai Tigli. Fefè ha 78 anni ed ha deciso di riposarsi, mentre il figlio di andare a gestire il reparto macelleria per la grande distribuzione.

E per un negozio storico di Teramo che chiude ce ne sono altri lungo il corso che a conclusione dei saldi invernali abbasseranno le saracinesche, non sono negozi storici come quello di Fefè ma la loro assenza si farà sicuramente sentire perchè si trovano lungo corso San Giorgio. A febbraio chiuderano Luisa Spagnoli, a Teramo da dieci anni e Geox di più giovane arrivo rispetto a Luisa Spagnoli, ma anche lui chiuderà (un’agenzia immobiliare ha già pubblicato l’avviso di vendita del locale).

Entrambi sono aperture dirette, il che significa che con la conclusione della loro esperienza a Teramo difficilmente qualche altra casa importante potrà decidere di aprire in un centro così poco attrattivo. E sì, perchè sembra, che tra i motivi di queste chiusure ci sia il fatto che il centro essendo un luogo nel quale l’utente non passa e non frequenta non produce più introiti economici e di conseguenza sembra inutile apririci un’attività. E fu così quindi, che dopo due anni di lavori, adesso che la città ha ritrovato, nel bene o nel male, un luogo centrale riqualificato, che continua la morìa di negozi che conta già dieci negozi sfitti lungo il corso di Teramo.

La gente continua a non venire più in città per vari fattori e a preferire il Centro Commerciale dove si è spostato l’interesse dei giovani ed anche dei meno giovani. Per questo motivo quindi non  rimane altro da fare per ora che continuare a fotografare il rinnovato corso senza le persone che vi passeggiano. E il Natale non sarà diverso da oggi.

I Commenti sono chiusi