Contrattisti dal Prefetto insieme al Sindaco. Intanto il PD lavora ad una deroga in Parlamento

Una delegazione di contrattisti, insieme al sindaco e all’assessore al Personale, M.L. Maggiore, si recheranno a Palermo, per incontrare il prefetto Francesca Cannizzo, allertata da un deputato regionale del PD, su indicazione del circolo locale, per sollecitare l’incontro che era stato richiesto dai sindacati sabato sera. Obiettivo è ottenere una nuova interlocuzione ministeriale per scongiurare i licenziamenti. E’ quanto emerso dalla giornata di oggi iniziata con l’assemblea permanente indetta dai gruppi consiliari di opposizione e conclusasi con la presenta in aula del sindaco e della sua squadra assessoriale. Intanto, gli onorevoli Culotta e Ribaudo del Partito Democratico si impegnano a presentare un emendamento in Senato. Si legge in una nota politica “Finora la proroga di questi contratti è sempre arrivata attraverso un emendamento alla Legge di Stabilità (approvato anche quest’anno dalla Commissione Bilancio alla Camera) che
consentiva deroghe agli enti locali. Essendo però intervenuti nuovi vincoli per i Comuni in dissesto o predissesto finanziario,
è indispensabile una ulteriore deroga: «Assieme ai colleghi del Senato – aggiungono Magda Culotta e Franco Ribaudo, impegnati
proprio in queste ore in aula per l’approvazione della Legge di Stabilità – stiamo lavorando per inserire questa ulteriore deroga
e far sì che il personale precario abbia gli stessi diritti in tutti gli enti locali siciliani».

I contrattisti anche questa notte dormiranno in aula consiliare

I Commenti sono chiusi