Controllo di vicinato: firma dei sindaci col prefetto tra cui Sesto

   SESTO SAN GIOVANNILe sentinelle del territorio ora hanno un riconoscimento ufficiale da parte del prefetto di Milano che ha sottoscritto un accordo con 41 sindaci della provincia di Milano per le segnalazioni di episodi sospetti che possono mettere a rischio l’incolumità di persone o cose. In pratica si tratta di sentinelle del territorio che in contatto tra loro con il WhatsApp vigilano e informano le forze dell’ordine preposte per interventi urgenti o di prevenzione. Tra i comuni aderenti anche Sesto san Giovanni.

Nessun rischio di giustizia fai-da-te” per il protocollo di intesa ‘Progetto Controllo del Vicinato’, firmato a Palazzo Diotti da 41 sindaci della Città Metropolitana di Milano e sottoscritto dal prefetto Luciana Lamorgese. Perché il progetto – ha chiarito lo stesso prefetto – serve proprio “a dare delle regole” alla vigilanza di quartiere. Secondo l’accordo, i cittadini saranno “sentinelle del territorio” e vigileranno sui quartieri in cui vivono, segnalando alle forze dell’ordine eventuali reati, criticità sociali e situazioni di degrado.

Saranno organizzati in gruppi di vicinato e supervisionati da un coordinatore, potranno inviare le segnalazioni tramite WhatsApp – o altri strumenti informatici – ai sindaci, alle Polizie locali o alle altre forze dell’ordine tramite il 112 ma “non potranno prendere iniziative” o “improvvisarsi poliziotti” – ha chiarito Lamorgese.

I Commenti sono chiusi