DIALOGO CON UN PRETE SUL PAPA E ILVA.

C’e’ poco da fare.La decisione di Papa Ratzinger ha spiazzato loro,i preti,che come soldati in una battaglia,vengono lasciati da soli a prendere decisioni senza piu’ il comandante.

Ebbene ho avuto la fortuna di parlarne con un prete che,venendo da me sul luogo di lavoro,mi ha fatto riflettere e pensare.

Prima considerazione lo sdoppiamento della figura papale.Non piu’ divino e umano,ma solo umano.

Il gesto di Ratzinger e’ il gesto di chi,stanco del proprio lavoro usurante,lascia.

Abbandona,sconfitto da fattori fisici e debolezze umane.Ma anche da colleghi cattivi,azioni che ti lasciano il segno e che chiameremmo di mobbing.

Certo,nella realta’ quotidiana e ai giorni nostri,lasciare un lavoro e’ da pazzi.Si combatte contro il male fisico(fino a quando ce la fai…),le diatribe con i colleghi,lo stipendio basso.

Il Papa appartiene a questo universo forse?Abbandona per motivi fisici e di inadeguatezza al suo compito,ma rinuncia a un dovere,morale,di proseguire.

Il prete mi dice che oggi la chiesa deve capire il sacrificio di un uomo per la chiesa stessa,per un sottobosco a volte torbido dove il preste e’ anche la mela marcia.

E allora,continua,chi si sente la mela marcia,inadeguata al “sistema”,deve abbandonare,rinunciare e liberarsi del proprio io non piu’ idoneo.

Ma chiedo:il vicario di Cristo,il successore di Pietro e’ solo un’idea o e’ stata trasformata da questo gesto in un qualcosa non piu’ fattibile,da seguire’

Lui risponde e dice:tutti abbiamo dei limiti e il limite di questo Papa e’ stato raggiunto.

Io continuo dicendo del sacrificio di Giovanni Paolo II,eroe nel rimanere nonostante tutto.

Lui ammicca e mi dice:ogni Papa e’ diverso,ogni persona lo e’…

Finisco chiedendogli un suo pensiero sulla questione Ilva.

L’ILva?E’ cio’ che ci meritiamo,che merita questa citta’.

E le morti per patologia?

E’ un disegno divino,per far capire i limiti di ognuno di noi.

Si ma ribatto dicendo:” caro amico mio sai che Riva ha sfruttato e inquinato ai danni di noi tutti e questi sono i suoi risultati?”

Mi saluta e mi dice:ognuno ha peccato…e mi pare di aver sentito sull’uscio della porta” anche il Papa…”.

prete vestito

Voi che ne pensate di tutto questo?

 

I Commenti sono chiusi