DISAGI IN 4I: PAROLA ALLA CLASSE

Noemi Fasoli, la rappresentante del 4I, vuole dar voce a quelle che sono le
problematiche strutturali della classe in cui lei e i suoi compagni si trovano ormai da
un po’ di tempo.
“Il problema fondamentale – ci dice Noemi – è che non ci sono finestre. Sono presenti soltanto quei piccoli finestrini che si aprono verso l’alto che ci sono solitamente negli autobus, e ovviamente noi ragazzi per aprirli siamo costretti ad arrampicarci su sedie e banchi. Al posto delle finestre ci sono delle porte a vetri con delle sbarre di ferro, chiuse. Sopra al vetro di queste porte ci sono dei pannelli bianchi opachi che coprono la visuale sull’esterno. “Grazie” a questi pannelli e alle sbarre noi ragazzi non possiamo guardare fuori, non possiamo spaziare con il cervello neanche per un secondo, siamo chiusi in quella stanza. Il muro dell’aula inoltre sembra molto fragile, ci sono dei pezzi che sembrano poter cadere da un momento all’altro, infatti nessun ragazzo della nostra classe osa mai appoggiarsi ai muri. La ciliegina sulla torta è anche l’assenza della LIM, ma questo non è un problema che riguarda solo la nostra classe.” Una visione della classe, quindi, molto claustrofobica e poco accogliente. Noemi ci fa sapere, inoltre, che in quanto rappresentante ha provato a far valere la propria parola, ovviamente con l’appoggio dei suoi compagni, per cercare di cambiare la loro situazione.
“Dal primo giorno di scuola siamo subito andati a comunicare la situazione alla vice preside, io personalmente l’ultima volta che sono andata è stato due giorni fa, il 7 Novembre. Le risposte che ho ricevuto fino ad ora sono state sempre come se di volta in
volta si fossero dimenticati della nostra classe, però a quanto pare l’impegno che io e i miei compagni abbiamo messo per cambiare la situazione è servito a qualcosa, infatti ieri è venuta la vicepreside in classe nostra con un operaio dicendoci che le modifiche che avevamo consigliato e proposto per cambiare un minimo lo stato della classe verranno svolte per la prossima settimana.”
Speriamo dunque che queste modifiche all’aula vengano effettuate come detto,
continuiamo a tenere monitorata la situazione in vista di nuovi cambiamenti per il 4I.

I Commenti sono chiusi