E’ ANCORA IN COMA LA 13ENNE STUDENTESSA DEL LICEO COREUTICO DI TERAMO

Si vivono ancora ore di grande apprensione tra docenti, alunni e personale del liceo coreutico Delfico per la sorte dell’allieva 13enne della scuola, E.A. di Ascoli Piceno, ricoverata in gravi condizioni da lunedì all’ospedale pediatrico Salesi di Ancona dopo il grave incidente stradale nel quale è rimasta coinvolta insieme alla madre alle porte di Ascoli.La ragazza e la mamma 50enne D.M. lunedì mattina alle 6.45 sono state travolte da una Fiat Punto mentre attraversavano la strada statale 81 per raggiungere la fermata del pullman di linea che avrebbe portato la studentessa a Teramo. Entrambe hanno riportato fratture multiple agli arti e la ragazza anche un trauma cranico con ematoma subdurale, ed entrambe fino a ieri sera erano tenute in coma farmacologico. La madre, ricoverata nell’ospedale Mazzoni di Ascoli, ieri è stata sottoposta a diversi interventi chirurgici per ridurre le fratture. Per la ragazza, invece, i medici del Salesi hanno preferito rimandare le operazioni di ortopedia (la giovane allieva del coreutico ha fratture a una caviglia e a un omero). Secondo quanto si è appreso, ci sono buone speranze che la giovane si riprenda. Intanto non trova conferme la voce secondo cui una delle due vittime dell’incidente sarebbe stata travolta da una seconda auto che sopraggiungeva sulla Ss 81, e il cui conducente non si sarebbe fermato. Indagano i carabinieri.

I Commenti sono chiusi