Elezioni Midterm

di Gennaro Riccio

Washington si divide. Alle votazioni del Congresso, dopo due anni della presidenza Trump, i Democratici conquistano la Camera dei Rappresentanti. “Sarà un vantaggio di controllo costituzionale sull’amministrazione Trump” dice Nancy Pelosi – capogruppo alla Camera. Dunque i rapporti di potere risultano rovesciati, ma i Repubblicani ottengono  una stracciata maggioranza al Senato che rinvigorisce Donald Trump dalla  batosta ricevuta dalle votazioni alla Camera.  Queste elezioni stabiliscono maggiormente il rapporto tra poteri e controlli istituzionali, che l’America in questi due anni pare aver messo nel cassetto, e dà il via ad una probabile alternanza ciclica alle prossime elezioni. I Democratici adesso dovranno portare avanti battaglie politiche d’opposizione seria e fattiva , aspettando le elezioni alla Presidenza. L’America ancora una volta dimostra quanto siano radicate e sostanziali le divisioni interne, ma dice Paul Ryan – repubblicano ex presidente della Camera dei Rappresentanti – :” Non abbiamo bisogno delle elezioni per sapere che siamo una Nazione divisa e che ora abbiamo una Washington divisa”.

Il successo dovrà, però, nascere dal compromesso, da una una politica bipartitica che ora come non mai dovrà raggiungere punti d’incontro, se vorrà far lavorare il Congresso.

I Commenti sono chiusi