ELEZIONI POLITICHE/ IL PD RENDE NOTI I PRIMI NOMI DEI CANDIDATI

Si è riunito ieri sera in casa Pd il coordinamento provinciale del partito per l’individuazione dei nomi da inserire nei collegi uninominali di Camera e Senato. Nella riunione convocata dal segretario Gabriele Minosse è stato messo nero su bianco un elenco di candidati rappresentativi delle diverse aree del Teramano che potrebbero concorrere per un seggio a Montecitorio o a Palazzo Madama. Si tratta al momento di un’indicazione sommaria, perché le candidature dovranno passare a vaglio dei livelli superiori regionale e nazionale.
Tre nomi sono stati espressione dell’area di riferimento del segretario, che fa capo al deputato uscente Tommaso Ginoble e al consigliere regionale Sandro Mariani, e due alla componente di Elvezio Zunica battuta nell’ultimo congresso e alla quale afferiscono tra gli altri l’assessore regionale Dino Pepe e la presidente dell’istituto zooprofilattico Manola Di Pasquale. La maggioranza, per i collegi uninominali, designerebbe come potenziali candidati il notaio di Sant’Egidio Biagio Ciampini, il primario di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Teramo Anna Marcozzi, ex consigliera comunale e presidente del partito, e il sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco. Ancor meno definita si è rivelata l’indicazione da parte della minoranza.

I “Progressisti” hanno lamentato scarsa chiarezza di prospettive per le candidature, legate ad alleanze e criteri di distribuzione territoriale dei posti in lista ancora incerti. Questa componente non ha ancora reso noti i loro due nomi.
Un ulteriore passaggio è  in programma per questa sera nel coordinamento regionale che analizzerà i nomi emersi a livello provinciale, poi il tutto passerà al vaglio decisivo del nazionale.

I Commenti sono chiusi