Felice anno del Cavallo: il capodanno cinese si festeggia a Roma

capodanno-cinese-tuttacronacaIgnazio Marino, accompagnato dall’ambasciatore cinese in Italia Li Ruiyu, disegnando gli occhi al drago, come impone la tradizione, hanno dato il via ai festeggiamenti del Capodanno cinese. La festa è iniziata con un corteo su via del Corso animato al ritmo di tamburi e danze e con dei meravigliosi costumi tradizionali. Poi, dal palco allestito in piazza del Popolo, ai piedi del Pincio, Marino ha pronunciato un breve discorso: “Oggi questa piazza (Piazza del Popolo, ndr), cuore della capitale, si stringe come in un abbraccio alla comunità cinese, che vive, lavora e studia a Roma, per essere insieme a lei partecipe di questa grande festa, profonda espressione di una cultura millenaria”. L’anno a cui si dà il benvenuto, spiega Li Ruiyu, è quello del cavallo, “che simboleggia l’intraprendenza e il successo che ci rendono dinamici nel perseguire i nostri obiettivi. Nel 2014 – ha poi sottolineato l’ambasciatore – si compie il decimo anniversario del partenariato strategico e globale tra la Cina e l’Italia. Vogliamo impegnarci insieme agli italiani nel consolidamento della nostra amicizia, approfondendo la collaborazione e rafforzando gli scambi”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

I Commenti sono chiusi