FESTINO NELLA CHIESA DI PIAZZA SANT’ANNA: DANNI, FURTI E AVANZI DI CIBO…NELLA CITTA’ CHE S’ERA CANDIDATA A CAPITALE DELLA CULTURA

Festino, quasi rave, in salsa sacrilega nella chiesa di Piazza Sant’Anna. L’antica cattedrale di Teramo, luogo simbolico per la storia e per la fede aprutina, è stato nuovamente insultato. Nella notte, dopo aver forzato la porta, qualcuno è entrato, ha portato via qualche oggetto, ha scalpellato una parte del muro antico, ha lasciato avanzi di cibo, nella più totale impunità. Eppure, siamo in pieno centro storico. Vero è che in quella piazza, da sempre, gli scavi sono passatempo dei ragazzetti, che si divertono a scivolare sulle vetrate inclinate, o a giocare sul tetto, o a spaccare vetrate che non saranno mai sostituite. Per non parlare di quelli che si bucano, protetti dall’oscurità proprio a lato degli scavi. E adesso, la chiesa violata. Benvenuti a Teramo, città che s’era candidata a capitale della Cultura

I Commenti sono chiusi