GIUNTA IN DIFFICOLTA’ / L’ex sindaco Oldrini: “Non esiste più la maggioranza votata dai sestesi”

 

Giorgio Oldrini

   SESTO SAN GIOVANNIPrime reazioni alle dimissioni del vicesindaco Giampaolo Caponi. L’ex sindaco Giorgio Oldrini commenta così la decisione: 

Il vice sindaco Gian Paolo Caponi, leader della lista civica Sesto nel Cuore, che è stata determinante nel ballottaggio per fare vincere il sindaco di centro destra Di Stefano, si è dimesso, dopo che nei giorni scorsi tre dei sei consiglieri della lista civica erano passati armi e bagagli alle dirette dipendenze del sindaco, abbandonando Caponi e dopo che venerdì l’assessore Tittaferrante, anche lei di Sesto nel cuore si era a sua volta dimessa.

Caponi motiva la sua scelta con l’esaurirsi, a neanche un anno dalle elezioni, della spinta “innovatrice” che i civici avevano sognato e denuncia l’instaurarsi di un clima da scontro permanente tra la giunta e la città. Caponi afferma che nessun assessore di Sesto nel cuore sarà più in giunta. Si sancisce così che l’altro assessore un anno fa espresso dalla lista civica, Torresani, ha da tempo abbandonato Caponi per il più sicuro rifugio nelle braccia del sindaco.

Ma visto che un anno fa i voti di Caponi erano stati indispensabili per far vincere il centro destra, questa frattura insanabile nella maggioranza significa che non esiste più una maggioranza reale in Consiglio comunale, e che la giunta di centro destra è ormai minoranza nei confronti della città. Se fossero conseguenti, sindaco e gli altri assessori si dimetterebbero.

I Commenti sono chiusi