Il ruolo della donna

Viola Bigliardi 3C

La figura della donna e il suo ruolo nella società sono sempre stati determinanti.
Nell’epoca preistorica il compito della donna era soltanto quello di occuparsi del focolare domestico
(nel senso letterale della parola), dei figli, della raccolta di erbe, mentre gli uomini praticavano le
prime incisioni e pitture della vita sociale dei villaggi e si dedicavano alla caccia.
Nel corso degli anni il compito delle donne è diventato sempre più dignitoso, ma pur sempre
inferiore rispetto a quello maschile. Le donne non potevano comunque votare e il loro principale
impiego era sempre quello di “costruire” una famiglia e di crescere i figli.
Dal 1900 le donne iniziarono a studiare e lavorare maggiormente assumendo un ruolo più
importante, questo anche grazie alla conoscenza.
Negli ultimi anni le donne hanno non solo iniziato a svolgere lavori più importanti (imprenditrici,
direttrici, medici ecc), ma hanno anche iniziato a svolgere lavori considerati prevalentemente
maschili fino a poter entrare a far parte dell’esercito, così da dimostrare a tutti di avere le stesse
competenze degli uomini.
Ciò nonostante ancora non esiste la parità, in quanto per lo stesso lavoro la retribuzione della donna
è inferiore a quella dell’uomo e in alcuni campi, come per esempio quello politico, il numero delle
donne è sempre minore rispetto alle presenze maschili.

I Commenti sono chiusi