LA CITTÀ DI TERAMO SENZA UNA MAGGIORANZA E’ CONDANNATA AL DEGRADO

Il Sindaco Brucchi ancora una volta esce dal Consiglio comunale senza una maggioranza, condannando la Città di Teramo allo stallo ed al degrado.
Malcontento, rabbia, invidia e tatticismi: sono queste le sensazioni che trasudano dalle dichiarazioni dei consiglieri in aula. Tutti concentrati solo numero delle poltrone da occupare anche in vista delle prossime elezioni nazionali e regionali.
È vergognoso che, ancora una volta, al posto di occuparsi dei cittadini e dei problemi reali che affliggono i teramani giorno dopo giorno, il Consiglio comunale sia costretto a dibattere solo degli interessi dei vari gruppi consiliari che cercano di tirare il Sindaco per la giacca a fine di occupare un posto di potere.
Oggi, il Sindaco Brucchi, ha inviato ai consiglieri un ennesimo decalogo di punti fumosi (tra l’altro non di competenza dell’apparato politico, bensì amministrativo come ad esempio il completamento dei lavori sul Corso) da realizzare fino a fine consigliatura.
Tuttavia il Sindaco, essendo privo di una maggioranza, non solo non sarà in grado di rispettare alcun programma ma metterà a repentaglio la tenuta delle casse del Comune di Teramo nominano nuovi Assessori per meri interessi economici.
Nonostante il caos che regna sovrano, il Movimento 5 Stelle è riuscito ad ottenere un grande risultato per la collettività. Nella Delibera di rimodulazione dei fondi Masterplan, infatti, è stato inserito il progetto presentato dal Direttore Prof. Buonanno dell’Osservatorio Astronomico di Teramo. Tale progetto di valenza nazionale, denominato “Un Planetario all’Osservatorio Astronomico”, consentirebbe un effettivo rilancio economico e culturale dell’intera Provincia.

Fabio Berardini
Movimento 5 Stelle Teramo

I Commenti sono chiusi