LA LEGA PRESENTA IL PROGRAMMA PER TERAMO: RICOSTRUZIONE, MANUTENZIONE, REVISIONE DEL PORTA A PORTA, RILANCIO E… NUOVO TEATRO

Mentre in Città si di cute sulle candidature a Sindaco, la  Lega, tramite il coordinatore Roberto Canzio, sfodera i primi dettagli del programma

«abbiamo lavorato su alcune idee e siamo convinti  che ci siano delle priorità che dovranno essere affrontate dalla nuova amministrazione. Riteniamo che sia indispensabile istituire una commissione consigliare permanente per monitorare quotdianamente sia le attvità dell’ufficio speciale regionale per la ricostruzione post  sisma e sia le attività messe in campo dall’ ente per la ricostruzione in partcolar modo in centro storico e nella zona di Colleaterrato Basso dove si è registrato un gran numero di sfollati con conseguenti efetti negativi sulle attvità commerciali presenti. Riteniamo importante che anche gli uffici comunali competenti debbano essere riorganizzati in maniera da raggiungere la massima efficienza utlizzando al meglio le risorse umane esistenti. Sarà necessario entro sei mesi dall’insediamento della nuova amministrazione approvare in Consiglio Comunale la variante necessaria al Piano Regolatore Generale al fne di consentire per chi lo ha richiesto o lo dovesse richiederee la retrocessione e la conseguente riassegnazione delle aree edifcabili. Indispensabile sarà anche l’approvazione del Regolamento e del Piano del Verde per la Città. Sarà necessario iniziare un serio programma per realizzare tute le opere necessarie per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Sarà assolutamente necessaria una seria riflessione sul sistema di raccolta dei rifuti urbani valutando la possibilità di passare dall’attuale sistema porta a porta ad un sistema misto di raccolta per apportare riduzioni economiche important sulla tassa sui rifuti pagata dalle imprese e dalle famiglie teramane. Ma sarà necessario ancche intercettare attraverso la predisposizione di importanti progetti i diversi fondi messi a disposizione dalla Comunità Europea. Riteniamo che nei cinque anni di durata della futura amministrazione bisognerà realizzare una programmazione importante sulle manutenzioni attraverso l’utlizzo del 100% degli oneri derivanti dalla bucalossi. Intendiamo impegnarci per la valorizzazione della Villa Comunale e del Parco Fluviale e per realizzare tutti i progetti strategici per la Città già in essere. Ci impegneremo anche per il rilancio del nostro centro storico mettendo in campo tutte le iniziative necessarie. Metteremo in campo idee e progetti per favorire il turismo attraverso accordi con altri Comuni per realizzare percorsi turistici condivisi. Siamo convinti cche sia necessario utlizzare la fiscalità locale per incentivare l’insediamento di nuove attvità produttve. Infine nella convinzione che sia necessaria la realizzazione di un nuovo Teatro nella nostra Città a breve preenteremo un’ idea progettuale su cui aprire una discussione coinvolgendo tutti i protagonisti della cultura teramana.

I Commenti sono chiusi