LA NUOVA FRONTIERA DEL “LAVORO”: I SOCIAL

Youtuber, influencer, webstar, blogger. Queste sono solo alcune delle nuove tipologie di lavoro che negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede soprattutto nel mondo dei ragazzi. Chiara Ferragni, Favij, Willwoosh, ClioMakeUp. Questi sono solo alcuni dei nomi delle più influenti star dei social.

Fedez-e-Chiara-Ferragni

Ma di che cosa si occupano queste nuove celebrità?

Si passa dalla moda, ai prodotti di bellezza, dai videogiochi a video-ricette di piatti gourmet. Passando anche su semplici opinioni raccontate davanti ad una telecamera e caricate sui social.

E proprio questi sono ormai divenuti i mezzi di comunicazione più importanti.

Facebook, Instagram, Twitter e Youtube sono appunto i veicoli utilizzati per diventare delle star.

Star anche nei loro conti, infatti si è stimato che molti di questi giovani riescano a raggiungere stipendi milionari nell’anno grazie, quasi esclusivamente a video o foto pubblicati.

Sponsor da tutto il mondo fanno vere e proprie follie per accaparrarsi i re e le regine dei social, quantificando tutto in base al numero di follower o iscritti ai profili dei protagonisti.

Quello che più impressiona però è il loro seguito.

Si passa dai più piccoli, di solito interessati perlopiù a ai così detti “gamers”, ragazzi che pubblicano i video delle proprie partite ai videogiochi più famosi.

Questa categoria soprattutto negli ultimi due anni ha raccolto un grandissimo successo, riconosciuto dalle più importanti case produttrici che inviano periodicamente gadget e regali per continuare la collaborazione.

Vista l’importanza riconosciuta, sono stati istituiti anche dei veri e propri tornei internazionali di videogiochi, dove i più famosi si scontrano con i joystick per vincere il titolo di campione (ovviamente titolo accompagnato da un assegno molto invitante).

Ma anche i più grandi hanno i loro idoli come fashion blogger e influencer, cioè persone che postando foto con indosso un tipo particolare di vestito, un capo firmato o più semplicemente truccate o pettinate in una data maniera, creano, grazie al loro seguito un’influenza appunto. Quando diciamo seguito ricordiamo che si parla sempre di almeno 100k (come ormai è solito dire), o per i non addetti ai lavori 100mila follower, fino ad arrivare anche sopra il milione.

Come recentemente riferito da Chiara Biasi ad un’intervista per Mediaset, per uno scatto si può arrivare ad incassare anche 10mila euro di sponsor.

Quindi capiamo bene un dei motivi fondamentali che porta sempre più persone a cercare di raggiungere la celebrità.

E il sempre attuale Ragionier Ugo, dell’ufficio sinistri, in un mondo che ha cambiato totalmente le dinamiche lavorative, dove si potrebbe collocare?

Valerio Lombardo

I Commenti sono chiusi