Licei di Belvedere, la dirigente: “Lavori necessari per la messa in sicurezza”

Belvedere – “La notizia più importante è che i licei di Belvedere sono stati destinatari di un finanziamento di circa un milione di euro per la messa a norma antisismica dell’edificio cioè per la messa in sicurezza degli studenti per cui tutti dovrebbero essere felici di sopportare un minimo disagio a fronte di un grande beneficio per la collettività”. Così la dirigente dei licei di Belvedere, Maria Grazia Cianciulli, sulla notizia del trasferimento di alcune classi del triennio da Belvedere a Diamante. Spostamento forzato a causa di lavori che stanno interessando la vecchia struttura della scuola belvederese.

La dirigente intende sottolineare che non esiste alcun braccio di ferro tra sindaco e dirigente. “Abbiamo lavorato in perfetta sinergia con L’ amministrazione comunale – spiega la Cianciulli – per cercare di trovare una collocazione delle classi a Belvedere ma non c’erano strutture adeguate. Il diniego di autorizzazione per i locali trovati a Belvedere è stato dato dalla Provincia di Cosenza (ente proprietario degli edifici delle scuole superiori) e non dal Dirigente Scolastico che non ha alcuna competenza ne’ autorità in materia”. Inoltre, spiega ancora la dirigente dei licei, “le classi che verranno trasferite a Diamante (del triennio) non avranno altri disagi se non di trascorrere alcuni mesi presso l’edificio di Diamante. I pullman non subiranno variazioni di percorsi, i genitori non dovranno andare a prendere gli studenti”.

Ma la notizia sui social sta facendo sollevare numerose questioni di carattere campanilistico. c’è il timore che anche stavolta alcuni corsi possano essere spostati a Diamante, dopo lo strappo subito dalla comunità con la chiusura dell’istituto professionale e dell’agrario, spostati poi in altre sedi.

I Commenti sono chiusi