L’INTER SBATTE SU ALISSON: A SAN SIRO FINISCE 1-1.

Serie A: Inter-Roma finisce in parità, passa in vantaggio la Roma con El Shaarawy, pareggia per l’Inter Vecino.

Il momento no del’Inter sembra non finire mai, l’ultima vittoria risale ormai allo scorso 3 Dicembre contro il Chievo; da quel giorno un calo di rendimento preoccupante che riporta la mente  dei tifosi interisti a momenti non proprio esaltanti. Nel posticipo domenicale della ventunesima giornata i nerazzurri pareggiano 1-1 contro i rivali diretti della Roma, mostrando però rispetto alle ultime uscite, almeno dal punto di vista del gioco e della voglia, dei passi in avanti. In generale però, la confusione vista da un mese a questa parte, continua a essere presente nella manovra della squadra nerazzurra.

Il primo tempo è tutto sommato equilibrato: la squadra milanese crea qualche problema alla difesa giallorossa con Icardi e Perisic, la Roma arriva alla conclusione con Pellegrini, ma il risultato non si sblocca. L’episodio chiave arriva al 31′: Alisson lancia El Shaarawy direttamente da rimessa di fondo, Santon si fa attirare dal pallone e perde di vista l’esterno dei giallorossi che davanti ad Handanovic rimane freddo, e con un colpo sotto supera il portiere nerazzurro spedendo il pallone in rete.

rsz_27043573_1620638081308149_794435786_n

El Shaarawy, attaccante della Roma

Sembra il preludio all’ennesima serata no per i nerazzurri (e in parte lo è stato): l’Inter vede i fantasmi e la Roma cerca di legittimare il vantaggio per quella che sarebbe una vittoria fondamentale in ottica Champions League, ma dopo il vantaggio del faraone succede poco o nulla fino al termine della prima frazione di gioco. A inizio ripresa Spalletti cambia subito, entra Brozovic per un pessimo Gagliardini, ma la manovra della squadra rimane lenta e impacciata. Il solito Icardi cerca di farsi spazio tra i difensori giallorossi, ma è troppo solo e non riesce a incidere come vorrebbe; a questo punto Spalletti capisce che bisogna dare una scossa, e inserisce Eder per Candreva proprio per dare maggiore sostegno al bomber argentino.

l’Inter si rende pericolosa con lo stesso Eder, Di Francesco percepisce l’andazzo, la sua squadra non riparte più e corre ai ripari inserendo juan jesus per El Shaarawy, ma la mossa non sortisce l’effetto sperato. L’Inter ha fame, non ci sta a perdere e chiude la Roma nella propria metà campo; sale in cattedra Icardi che prende un palo e crea almeno altre due ghiotte occasioni da rete, ma un fenomenale Alisson gli si oppone in tutti i modi negandogli la gioia del goal.

rsz_27043104_1620638084641482_1590985979_n

Icardi, attaccante dell’Inter

Il portiere brasiliano, grazie ai suoi interventi tiene letteralmente a galla i capitolini che a questo punto assaporano il gusto della vittoria. Ma quando i tre punti sembrano prendere la via della Capitale, a 4′ minuti dal termine Vecino, di testa, impatta sul gran cross di Brozovic e trova la rete del pareggio. San Siro è una bolgia e l’Inter, più in palla degli avversari, a questo punto ci crede. Nei minuti di recupero tuttavia non succede più nulla; la partita termina 1-1, risultato che non accontenta nessuno delle due squadre che continuano il loro periodo di difficoltà.

Gode solo la Lazio, che con la vittoria della Domenica pomeriggio contro il Chievo rosicchia due punti ad entrambe le rivali dirette per la Champions. La classifica a questo punti dice: Lazio e Inter 43, Roma 40, ma con le due squadre della Capitale che Mercoledì 24 recupereranno la partita da recuperare rispettivamente contro Udinese e Lazio.

rsz_27292461_1620638091308148_340641745_n

Vecino, centrocampista dell’Inter

La lotta Champions si preannuncia scoppiettante, ed è ancora apertissima. 

Mario La Rosa

 

 

 

 

 

I Commenti sono chiusi