LO STRANIERO INNOCENTE

Il 12 Febbraio 2018 nel treno Frecciarossa partito da Roma e diretto a Milano, viaggia un passeggero straniero: in un post su Facebook viene accusato di non avere il biglietto né i documenti. L’autore afferma che l’uomo arriverà a destinazione senza che il controllore gli abbia fatto una multa, in quanto consapevole che gli stranieri viaggiano ormai senza biglietto e nonostante questo, non paghino mai le multe. Così è criticato anche il lavoro svolto dalla capotreno che non sarebbe in grado di multarlo. Inoltre,  che il ragazzo sia in possesso di un telefono molto costoso, è un particolare che fa ancora più scalpore.

Questo post ha suscitato numerosi commenti razzisti: la vicenda è stata molto grave perché alla fine le cose non erano andate davvero così. Il post pubblicato su Facebook si è rivelato una bufala. Infatti il ragazzo aveva il biglietto e viaggiava regolarmente come il resto dei passeggeri a bordo. A confermaTrenitalia ha inviato una nota con la relazione ufficiale della capotreno su quanto accaduto.

Il ragazzo aveva sbagliato posto in cui sedersi, cosa che accade a chiunque…

In Italia c’è un clima di intolleranza e di odio verso gli stranieri che vengono considerati un grande peso per il nostro Paese…

Possibile che dalla storia gli uomini non riescano a trarre insegnamenti? Fomentare il risentimento verso gli immigrati ha già portato in passato l’umanità a commettere atroci delitti. Ma la verità è che la storia ci insegna grandi lezioni di cui l’uomo spesso non approfitta per migliorare se stesso: esiste una sola razza ed è quella umana!

Gaia Fabbrocino e Asia Ranieri – I AC

I Commenti sono chiusi