Nidi gratis: da domani le domande on line per gli aventi diritto fino al 20 novembre

    SESTO SAN GIOVANNII cittadini dei comuni che hanno aderito ai Nidi gratis di regione Lombardia ora possono concorrere ad ottenere il servizio gratuito presentando la domanda on line da domani alle ore 12 fino alla stessa ora del 20 novembre prossimo. Tutti i comuni del NordMilano sono dentro l’elenco regionale. In continuità con l’iniziativa “Nidi Gratis 2017-2018” Regione Lombardia promuove e amplia la misura “Nidi Gratis 2018-2019” con l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di vulnerabilità economica e sociale per facilitare l’accesso ai servizi per la prima infanzia.

La Misura rappresenta un sostegno alle famiglie diretta ad azzerare, ad integrazione delle agevolazioni tariffarie già previste dai Comuni, la retta altrimenti dovuta dai genitori per la frequenza del proprio figlio/a in nidi e micro nidi ammessi alla Misura. Regione Lombardia rimborsa i Comuni in nome e per conto delle famiglie, che non dovranno quindi effettuare alcun pagamento.

L’azzeramento della retta è condizionato:

– all’adesione alla Misura da parte del Comune con il quale la famiglia si relaziona per il servizio nido;
– all’iscrizione e frequenza del bambino presso un nido o micro-nido ammesso alla Misura;
– nel caso di nido convenzionato, alla circostanza che il posto occupato dal bambino sia tra quelli acquisiti dal Comune in convenzione;
– all’applicazione di tariffe commisurate all’ISEE al nucleo famigliare.

Al momento della presentazione della domanda, le famiglie devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Indicatore della situazione economica equivalente – ISEE ordinario (o corrente) 2018 inferiore o uguale a 20.000 euro;
  • essere entrambi occupati o, se disoccupati, avere sottoscritto un Patto di Servizio Personalizzato ai sensi del D.Lgs n. 150/2015;
  • essere entrambi residenti in Regione Lombardia.   Le domande possono essere presentate solo online sul portale della Regione Lombardia, dalle ore 12 di domani fino alle ore 12 del 20 novembre, autenticandosi con la tessera sanitaria Crs (per accedere con questa modalità servono il codice pin, un lettore smartcard e l’appost software) o con le credenziali Spid.

I Commenti sono chiusi