Notte Sacra: i negozi restano aperti fino a mezzanotte e i parcheggi chiudono alle due. L’idea è dell’Associazione Commercianti Torresi.

2d8d51cb-64f3-487d-a725-5f720a68dd0eApertura straordinaria dei parcheggi a pagamento e nuove aree gratuite per la sosta nelle zone più lontane dal centro storico: la Notte Sacra del 20 ottobre riaccende l’attenzione sulle esigenze dei cittadini e dei turisti che vorranno partecipare all’evento organizzato dalla Basilica Pontificia di Santa Croce.

A lanciare l’idea di mantenere aperti fino alle due di notte i parcheggi privati e di mettere a disposizione degli automobilisti le aree di proprietà pubblica più decentrate, è stata la neonata Associazione Commercianti Torresi, che raggruppa oltre 150 negozi del centro storico: un piano, a guardarlo da fuori, semplicissimo ma che la burocrazia rischiava di rendere complicatissimo. Invece, l’assessore alla Viabilità, Monica Ascione con il comandante della Polizia Municipale, Salvatore Visone senza troppi preamboli hanno raccolto al volo la proposta e hanno convocato i titolari dei parcheggi privati, invitandoli a dare il loro contributo alla Notte Sacra. Così, dopo una riunione operativa, è stato messo a punto il piano che prevede una maggiore flessibilità negli orari di apertura e chiusura dei parcheggi.

Si potrà parcheggiare gratuitamente  negli ex Molini Meridionali Marzoli di via Calastro; negli spazi delle Ferrovie dello Stato, in largo Ferrovia;  nell’ex Orfanotrofio della Santissima Trinità, nell’area mercatale di via Circumvallazione e allo Stadio Liguori.

Le aree a pagamento saranno: parcheggio “La Ferrovia”, in via Sedivola; parcheggio “Corallo”, al corso Vittorio Emanuele; GI.MI. e “Parking City” , in via Vittorio Veneto; Parcheggio Borrelli, in via Livorno.

Dunque, a meno di un mese dal suo battesimo, l’Associazione Commercianti Torresi nata con lo scopo di rilanciare il commercio attraverso la promozione di eventi culturali e turistici, è riuscita a incassare un primo risultato positivo avviando innanzitutto un dialogo di collaborazione con il Comune.

“Desidero ringraziare l’amministrazione”, dice il presidente dell’Associazione Commercianti Torresi , Giammarco Del Prato, “perché si sta creando una collaborazione che non si è mai vista nel passato. E desidero ringraziare don Giosuè Lombardo, don Nico Panariello, don Aniello Di Luca e il maestro Vincenzo Nocerino organizzatori della Notte Sacra, per averci dato l’opportunità di partecipare all’evento”.

In linea con il tema della serata, i commercianti organizzeranno nelle strade del centro, un’animazione improntata sulla famiglia con gonfiabili, zucchero filato e laboratori pratici incentrati sulla storia del santo Vincenzo Romano.

“Era indispensabile” dice l’assessore Monica Ascione, “avviare un tavolo di concertazione con i commercianti di Torre del Greco, a cui va il merito di questa lodevole iniziativa. Oltre ai parcheggi abbiamo previsto anche il potenziamento delle unità di polizia municipale sulla strada. Garantiremo questi servizi anche per tutti gli altri eventi che seguiranno fino a Natale”.

“Siamo pronti – aggiunge il sindaco, Giovanni Palomba – a vivere al meglio anche questa manifestazione per la quale ci siamo mossi partendo dalle esigenze dei nostri commercianti. Auspico che la Notte Sacra possa segnare un nuovo inizio per l’immagine di Torre del Greco, ma soprattutto per il riscatto economico di cui la nostra comunità ha davvero bisogno. Torre del Greco è un grande centro commerciale all’aperto che deve ritornare agli splendori di un tempo. Saremo in prima linea a garantire sicurezza, efficienza ed organizzazione”.

I Commenti sono chiusi