OPINIONE E CRITICA – Attualità – La Canapa Tecnica e da Collezione.

Photo Giornalista Indipendente. Cannabis Store Amsterdam, Roma.

DSCN0832

DSCN0834.JPG

DSCN1235

Cannabis, Canapa intensa e profumata. Ippocrate la inserì tra le più efficaci piante mediche. La Canapa fino agli Venti del Novecento è stata nel mondo il principale prodotto agricolo ed industriale, a partire dagli Stati Uniti d’America, un’elevata tassazione economica e il predominio delle nascenti industrie petrolchimiche cancellarono la produzione della canapa. Negli anni il proibizionismo sulla Cannabis è diventato una lotta ideologica, razziale e religiosa, quel dividere le opinioni di molti per conseguire l’interesse di pochi. Non vale ovviamente soltanto per la canapa, ma più di legalizzazione bisognerebbe parlare di ristoricizzazione e ricontestualizzazione dei molti fenomeni che nel tempo sono stati ritenuti illegali e a prescindere dannosi. Stati Uniti d’America, Olanda, Uruguay con differenze, la vendita e l’acquisto della Cannabis è consentito. Dal 2016 in molte nazioni europee è consentita la vendita di prodotti a base di canapa che contengono valori minimi di Thc compresi tra lo 0.2 – 0.6% e con valori liberi di Cbd. Si può quindi oggi vedere anche in pieno centro storico di Roma negozi che vendono oggetti, tessuti, dolci e le infiorescenze da collezione e uso tecnico. In Italia, la legge tutt’ora ferma in Parlamento, a mio avviso, ricontestualizzerebbe anche culturalmente la Canapa, consentendo quel necessario giusto mezzo nell’uso e nell’abuso di ogni prodotto, sia esso medico, industriale o ludico. (m.g.)

Photo Giornalista Indipendente. Green Monkey, Superba, Roma.

DSCN7320

DSCN7318

DSCN0821

DSCN0820

DSCN0817

IMG_20180605_134127

I Commenti sono chiusi