PRIME CONTESTAZIONI / Il presidente di AssoCommercio Vino: “Il nuovo assessore Torresani? Che delusione”

  di Paolo Vino*


Ho letto con molto rammarico le parole del neo assessore al commercio Torresani rilasciate nell’intervista al settimanale Sestoweek. Devo dire che non ha fatto fatica a togliersi le vesti di imprenditore/presidente di categoria e a mettersi quelle del politico, perché dalle parole che abbiamo letto nell’intervista non c’è nulla, e dico nulla, di concreto rivolto all’imprenditoria locale; diremo, faremo ma sono solo parole. Mi aspettavo di leggere parole come: progettualità, tutela, innovazione, sburocratizzazione, incentivi e sostegno; insomma tutte quelle problematicità che l’ex presidente dei commercianti dovrebbe conoscere molto bene anche come da lui definitosi “bottegaio”.

Parlando di commercio di vicinato le parole che ci hanno rincuorato sono il copia/incolla, fatto dal neo assessore, di alcune delle proposte di AssoCommercio, ri-protocollate qualche settimana fa riferitosi al 2013. Una cosa è certa: si prende sempre Monza come esempio per il commercio (lo ha fatto anche l’assessore Torresani) ma alla fine non si è mai fatto nulla, nessuna azione concreta per assomigliare a Monza e intanto si aprono nuovi centri commerciali e i negozi chiudono. L’attuale maggioranza, quando noi di AssoCommercio, abbiamo organizzato la manifestazione “il Funerale del Commercio” era in corteo con noi.

Ci spieghino adesso come concilieranno l’arrivo del nuovo centro commerciale con  la città costruita. Quali azioni metteranno in campo per unire e non creare due città diverse dove da una parte ci sarà Dubai e dall’altra una Bidonville. Lo faranno con il tavolo del commercio? Ad oggi nonostante il nostro invito nulla è all’orizzonte, nessuna convocazione, nessuna riunione informale per conoscere problematiche e i rappresentanti di categoria. Siamo stati molto critici e lo abbiamo ampiamente dimostrato con gli ex assessori Zucchi e Montrasio e lo saremo con l’assessore Torresani se l’atteggiamento di questa amministrazione sarà uguale alle precedenti. 

Una cosa, però, ci incuriosisce: la precedente amministrazione aveva come budget per il commercio 10.000,00 euro. Quanto questa nuova amministrazione ha deciso di destinare ad un settore così importante per una città?….non veniteci a  dire però “che non ci sono soldi”.

  • Presidente AssoCommercio Sesto San Giovanni

 

I Commenti sono chiusi