Progetto “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”

Il giorno 28 novembre 2018 le classi quinte dell’istituto L.A. Seneca di Bacoli hanno partecipato ad un convegno che affronta la problematica del femminicidio.

Durante il convegno gli alunni hanno avuto la possibilità di ascoltare gli interventi di:

-Tiziana Tuzi dirigente scolastico;

-Giuseppe Pugliese sindaco di Monte di Procida;

-Giuseppe Carannante comandante della caserma dei carabinieri di Monte di Procida;

-Melania Picariello L.r. Eurosoft partner sportello antiviolenza Spazio Donna;

-Ada Mancino avvocato penalista.

-Fiorella De Crescenzo psicologa del primo ascolto

Ognuno dei presenti ha esposto il suo parere riguardo la violenza sulle donne e sul femminicidio, facendo riflettere i ragazzi sulle cause, le conseguenze e le soluzioni attraverso la presentazione di articoli di giornale, statistiche e citazioni.

Tiziana Tuzi

Ad aprire il convegno è stata la dirigente scolastica,la quale ha informato i ragazzi dell’invito che il Presidente Mattarella ha fatto a tutte le scuole con l’intento di formare gli alunni su questo argomento. Inoltre per lei questo è diventato un vero e proprio impegno: difendere questa causa e cercare di diffonderla ad un pubblico più ampio possibile. In seguito la dirigente ha lasciato la parola al

Sindaco di Monte di Procida

Egli ha fatto presente che da poco è stato a Bruxelles dove ha avuto l’occasione di trattare questa tematica con altri colleghi dato che anche in paesi piccoli come Bacoli e Monte di Procida ci sia tanta affluenza di donne allo sportello antiviolenza. Dato molto importante che egli ha fatto presente è il numero di casi registrati anche nella fascia d’età adolescenziale.

Comandante della caserma dei carabinieri di Monte di Procida

Ricollegandosi al discorso del sindaco ha spronato i ragazzi a fare più affidamento sulle istituzioni citando anche la frase:- “aiutateci ad aiutarvi” in modo tale da cercare insieme la strada migliore da seguire. Ha inoltre precisato che il corpo dei carabinieri è molto vicino alle famiglie coinvolte in questo fenomeno e che, per loro, il concetto di legalità deve essere ripristinato anche all’interno del nucleo familiare.

Dott.ssa Melania Picariello

La Dottoressa Melania Picariello ha portato alla luce molti casi di donne e ragazze uccise negli ultimi anni. Ci sono dati che fanno riflettere, come ad esempio il numero di donne uccise da mariti, fidanzati ed ex compagni solo durante quest’anno (circa 100) e la frequenza con il quale avviene un femminicidio (in media, ogni 72 ore).

Ada Mancino

L’avvocato penalista ha raccontato la storia di una donna, Francesca (pseudonimo), che ha avuto il coraggio di denunciare 10 anni di violenza grazie ai suoi due figli e all’aiuto dello sportello antiviolenza. L’insegnamento di questo racconto ,che è stato tratto da una storia vera, è che le donne devono avere sempre il coraggio di denunciare senza avere vergogna e paura dei giudizi della società.

Dott.ssa Fiorella De Crescenzo

La Dottoressa Fiorella De Crescenzo è una psicologa di primo incontro, ovvero colei che si rapporta per prima con le vittime negli sportelli antiviolenza. Facendo parte del campo ci ha tenuto ad illustrare tutti i numeri ed i contatti degli sportelli antiviolenza della zona.

Durante l’incontro ci sono stati vari interventi da parte di alunni e professoresse. In particolare quello della professoressa Iaccarino, che ha tenuto a precisare che è importante, per tutte le donne e le ragazze, essere indipendenti rispetto al proprio uomo e di non farsi limitare e condizionare da questo; di due alunne che hanno letto le poesie di Luciana Litizzetto e di Gioconda Belli.

Verso la fine della conferenza agli alunni è stata data la possibilità di porre delle domande agli esperti, cosa che ha suscitato interesse in alcuni alunni che, incuriositi dall’argomento, hanno voluto partecipare al dibattito.Le classi poi sono state fornite di un fascicolo: la Carta dei servizi. Questo è uno strumento introdotto dalla Legge 328/2000 e, all’interno di esso, sono contenuti tutti i contatti e gli orari degli sportelli antiviolenza presenti sul territorio di Pozzuoli.

I CONTATTI

  • E-mail: antiviolenzapozzuoli@gmail.com
  • Sportello Antiviolenza Spazio Donna – Via Martiri, Monterusciello (Pozzuoli); numero di telefono: 3319840148; orari: mercoledì e giovedì dalle 9:00 alle 14:00, martedì dalle 13:00 alle 18:00
  • ASL Napoli 2 Nord – Via Cappella 401, Monte di Procida (Pozzuoli); numero di telefono: 3319840032; orari: lunedì dalle 13:00 alle 17:00, venerdì dalle 9:00 alle 14:00

I Commenti sono chiusi