Putin diventa un ‘sex toy’ per protesta contro le leggi omofobe

putin-15x10-sex-toy+1putin-sghignazza-1Il creativo Fernando Sosa ha voluto creare un butt plug a forma di Putin per manifestare il proprio dissenso alle leggi anti-gay varate in Russia. La campagna anti-gay lanciata da Vladimir Putin continua ad essere oggetto di protesta e di dissenso, tanto più che, tra le tante manifestazioni di contrarietà alle leggi varate in Russia, ora ve n’è una nuova, hard, nata dal creativo Fernando Sosa. L’uomo, infatti, ha deciso di realizzare niente meno che un “butt plug” ad immagine e somiglianza del presidente russo. Si tratta di un dilatatore anale, un sex toy che ritrae in tutto e per tutto le fattezze del leader politico. Il creativo ha poi presentato la sua invenzione su Imgur, spiegando che, in questo modo, ha semplicemente voluto ridicolizzare Putin per le leggi omofobe, attraverso ad una sorta di “bambola voodoo” che le persone potranno utilizzare come preferiranno, nella propria privacy. Per il momento, la vendita online della mini-scultura sembra andar a gonfie vele; Sosa ha però dovuto avvisare riguardo la composizione dell’oggetto, realizzato con arenaria. (Fonte & Aggiornamenti: http://www.articolotre.com/2014/03/putin-diventa-un-sex-toy-per-protesta-alle-leggi-omofobe/260922 - via Putin diventa un sex toy per protesta alle leggi omofobe | ArticoloTre – Quotidiano online indipendente e di inchiesta)

I Commenti sono chiusi