Qualche idea per diventare…sostenibili

Per sostenibilità ambientale si intende avere cura del nostro pianeta, per questo occorre agire lasciandolo “pulito”, ciò significa rispettare un bene che appartiene a tutti noi e anche alle generazioni future. Quando parliamo della sostenibilità ambientale ci riferiamo anche alla sostenibilità economica e sociale, dal momento che sfruttiamo il territorio anche per ricavare denaro. Per sostenibilità economica infatti si intende la capacità di produrre e mantenere all‘interno di un territorio  le risorse.  Quella sociale, invece, permette a tutte le persone di usufruire di beni come la sanità, la scuola, la giustizia.

In questo ultimo secolo la popolazione sta cercando di fare il possibile affinché il nostro pianeta  non “collassi” come ad esempio fare la raccolta differenziata, entrata in vigore da poco tempo. Purtroppo, anche se tecnicamente facciamo dei grandi progetti quando arriviamo a metterli in pratica non va tutto nel verso giusto.

Se noi percorriamo in macchina il tragitto da casa a scuola e facciamo attenzione all’ambiente che ci circonda, notiamo che le strade sono colme di buste dell’immondizia che ogni giorno si accumula sempre di più.

Se guardiamo il nostro Municipio possiamo dedurre che non è poi molto attrezzato per la raccolta differenziata. Per me si dovrebbero realizzare delle oasi ecologiche che ci permettano di trovare un posto dove mettere tutti i rifiuti. Inoltre consiglierei ad ognuno di noi di fare in modo corretto la raccolta. Siamo troppo presi dai nostri bisogni personali che non ci rendiamo conto del danno che potremmo causare all’ambiente ad esempio buttando l’immondizia in terra oppure addirittura in mare, con conseguenze disastrose per l’eco-sistema marino.

La nostra generazione non vede risultati concreti e spesso  dimentica di fare, a livello personale, il cittadino responsabile. Sarebbe opportuno che lo Stato incentivasse i giovani e tutta la popolazione ad utilizzare le risorse del nostro pianeta come il sole, il vento, l’acqua, cioè le forze energetiche rinnovabili e non inquinanti. Inoltre, le attività che vengono svolte da Legambiente e da altre associazioni di volontariato per salvaguardare per contrastare il degrado ambientale e urbanistico, dovrebbero essere maggiormente sostenute e fatte conoscere a noi studenti. Certo, si tratta solo di piccole gocce in mezzo ad un oceano, ma ognuno nel suo piccolo può e deve fare molto anche solo rendendo il proprio quartiere più pulito.

Ginevra Catà 1C 

I Commenti sono chiusi