RENATA RAPPOSELLI, L’ULTIMA VOLTA CHE HA AVUTO IL CELLULARE ACCESO ERA A GIULIANOVA

Sopralluogo bis dei carabinieri nella palazzina di via Galilei a Giulianova, dove vivono Giuseppe e Simone Santolini. I carabinieri del reparto operativo di Ancona con i colleghi di Giulianova sono tornati nell’abitazione, alla presenza dell’ex marito e del figlio della pittrice scomparsa, 24 ore dopo la fine degli accertamenti del Ris. Cosa cercavano gli investigatori? Quel che è certo è che lo sguardo continua ad essere puntato sull’abitazione di Giulianova, come per cercare un indizio che possa inchiodare i Santoleri, accusati dalla procura dell’omicidio di Renata Rapposelli, scomparsa il 9 ottobre scorso.

Renata Rapposelli, confermano gli accertamenti dei carabinieri, l’ultima volta che ha avuto il telefonino acceso ha agganciato una cella di Giulianova. Poi il nulla. Il legale dell’ex marito e del figlio ha intanto inviato una Pec alla Procura di Ancona per chiedere il dissequestro della casa e dell’auto. I due sono ospitati per adesso in un B&B e spendono 40 euro al giorno, cibo a parte. Tra l’altro sembra che gli accertamenti del Ris non abbiano evidenziato tracce di sangue nè sull’auto e nè nell’abitazione.

I Commenti sono chiusi