S. Maria del cedro, la senegalese forse morta da alcuni giorni. Indagini in corso

andrea massariEra morta forse da una decina di giorni la 40enne senegalese il cui corpo è stato ritrovato nella giornata di sabato, in una palazzina situata sulla strada che incrocia la ss 18 tirrena inferiore. Si chiamava Ndeye Magatte Mbengue, originaria di Kebemer nel Senegal. Da una prima analisi autoptica esterna sembra che il corpo non presenti segni di violenza. Ma è ancora tutto da stabilire. I carabinieri al comando del capitano Andrea Massari (a sinistra nella foto) stanno studiando la vita della donna e le sue amicizie. Di come era arrivata in Italia e a chi aveva contattato a Santa Maria del Cedro. Il procuratore ha affidato le indagini al sostituto Maria Francesca Cerchiara. Il corpo è stato trovato dopo che un vicino di casa aveva notato che le luci all’interno del piccolo appartamento erano rimaste accese per giorni. La stessa donna, sembra non rispondesse al telefono da alcuni giorni. Poi la scoperta del corpo, sembra sul pianerottolo del balcone. Ora il corpo si trova all’Annunziata di Cosenza a disposizione del medico che nella giornata odierno effettuerà l’autopsia.

I Commenti sono chiusi