Sant’Antimo – Il 28 marzo ritorna al Liceo Bassi Percorsi di Legalità

Ritorna, come da programma, la rassegna “Percorsi di Legalità – Seconda Edizione. Le Mafie“.

Si parte con un incontro che parla di Legalità, con la L maiuscola.

“Il modello Ercolano” è la dimostrazione di come la Camorra si combatta dal basso, con l’impegno dello Stato, certo, ma anche della società civile.

A Sant’Antimo sembra un tabù parlare di racket, di pizzo, di estorsioni, perché molti sostengono che questi fenomeni a Sant’Antimo non esistono.

Invece, qualche giorno fa L’Arma dei Carabinieri ha arrestato il genero del boss Pasquale Puca, che secondo l’accusa dei Magistrati della DDA di Napoli, imponeva il pane del clan ai commercianti della nostra città e del territorio.

La storia che si racconterà agli studenti e ai cittadini che vorranno partecipare, è quella di un modello di legalità al quale ispirarsi.

I commercianti ercolanesi hanno rotto il muro del silenzio che, per oltre 20 anni, ha tenuto le sorti di un’intera città, denunciando le imposizioni della camorra.

Un modello che identifica il suo tratto distintivo nella collaborazione tra cittadini, società civile, forze dell’ordine, magistrati e associazioni.

Se me parlerà a Sant’Antimo, giovedi 28 marzo, alle ore 17,00, presso la sede del Liceo Laura Bassi con il dott. Pierpaolo Filippelli, Procuratore Aggiunto di Torre Annunziata, che la lotta alla camorra la combatte e la vince, con il Maresciallo della Finanza Pierluigi Sorrentino, ercolanese, con Giuseppe Scognamiglio, direttore di Radio Siani, nata in un bene confiscato ai clan di Corso Resina e con Pasquale Del Prete, presidente della Fai di Ercolano, Federazione antiracket fondata da Tano Grasso.

L’incontro sarà moderato dalla giornalista Amalia De Simone, nominata Cavaliere al Merito delle Repubblica Italiana dal Presidente Mattarella, per il suo coraggioso impegno di denuncia di attività criminali attraverso complesse indagini giornalistiche.

Un incontro voluto fortemente dal prof. Alfredo Di Maio e dall’avvocato Giusi Pengue, dai Presidi Sessa e Pagano, del Liceo Bassi e dell’Istituto Moscati, dalle prof. Lella Andreozzi e Amelia Silvestro, che hanno reso questo percorso, possibile ed impeccabile, anche sotto il profilo organizzativo.

I Commenti sono chiusi