“Sara Scazzi uccisa da Cosima e Sabrina”

20130304-163450.jpgÈ ripreso stamattina il processo per l’omicidio di Sarah Scazzi, con il pubblico ministero Mariano Buccoliero che da due udienze sta ricostruendo le azioni e gli spostamenti dei protagonisti della tragica vicenda e i momenti immediatamente successivi alla morte della 15enne di Avetrana. Il pm dice che Michele Misseri ha sempre mentito riguardo questo omicidio: in aula l’accusa ha fatto riferimento alla “farsa di Misseri”, dalle testimonianze di Mariangela Spagnoletti, amica di Sabrina, della signora Morleo, una vicina di casa e dai tabulati telefonici, il pm non può che concludere che sia Sabrina Misseri che suo padre hanno mentito su tutto. E lo zio Michele, secondo il pm, non può aver assassinato Sarah: “Dovremmo ipotizzare che Misseri ha ucciso e nascosto il corpo in quattro minuti. È impossibile”. Sarah Scazzi è stata uccisa, secondo l’accusa, prima delle 14.42, le hanno tolto la vita Sabrina Misseri e Cosima Serrano, poi il suo corpo è stato nascosto da Michele in auto. Non fu un omicidio premeditato, ma uno scatto d’ira, ha affermato Buccoliero. Per il pm Sabrina e Cosima hanno manifestato – compiendo il delitto – una “volontà omicida comune”. Una teneva Sarah e l’altra la strangolava.

I Commenti sono chiusi