Sesto istituisce le “ferie solidali” per i dipendenti comunali per scopi di solidarietà

Il sindaco Di Stefano.

   SESTO SAN GIOVANNI – All’interno del Piano delle azioni positive approvato dall’amministrazione di Sesto San Giovanni, la giunta comunale ha deciso di introdurre le cosiddette “ferie solidali”. In questo modo i dipendenti del Comune di Sesto San Giovanni avranno la possibilità di usare questo strumento e sarà quindi possibile la cessione a titolo gratuito, su base volontaria, delle ferie o riposi maturati da tutti i dipendenti del Comune a favore dei colleghi che abbiano particolari necessità come per esempio di stare al fianco di figli minorenni che hanno bisogno di cure mediche particolari e prolungate.

Viene data la possibilità in via sperimentale di beneficiarne anche nel caso di assistenza di figli maggiorenni e coniuge che, per particolari condizioni di salute, necessitino di cure costanti. Tale strumento è stato introdotto nel nuovo CCNL che all’art. 30 ne dettaglia le modalità di applicazione. “Riteniamo questo strumento un principio di civiltà – commenta il Sindaco Roberto Di Stefano che ha anche la delega al personale – e per questo abbiamo voluto fortemente introdurlo nel nuovo piano di “azioni positive. E’ un mezzo che da una parte viene incontro al dipendente che si trova in una situazione di oggettiva difficoltà e dall’altra parte consente ai colleghi di sostenerlo. E’ un modo di dare un valore alle amicizie, spesso fortissime, che si creano nell’ambiente di lavoro e in questo caso all’interno del Comune. Con le ferie solidali i colleghi potranno dimostrare di essere vicini al dipendente in difficoltà“.

I Commenti sono chiusi