Siria: ‘I cecchini sparano alle donne incinte per uccidere il feto’

raiografia-ferito-siria1JPGAgghiacciante testimonianza di un medico: “Ogni giorno colpivano una parte diversa del corpo dei civili, era un gioco macabro dei soldati di Assad”.

“C’erano dei cecchini che sparavano alle donne incinte, mirando al loro grembo. Chi riusciva a centrare il feto vinceva un pacchetto di sigarette”.

Il chirurgo David Nott, che ha prestato servizio in Siria, racconta gli orrori della guerra civile e le macabre scommesse dei soldati fedeli al regime.

“Un giorno erano arrivati in ospedale soltanto pazienti che avevano ferite all’inguine-  racconta il medico- quello dopo erano stati tutti colpiti nella parte destra del petto, quello dopo ancora avevano una pallottola conficcata nel collo”.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/2013/notizia/siria-la-denuncia-i-cecchini-sparano-alle-donne-incinte-per-uccidere-il-feto_2004506.shtml - via Siria, la denuncia: “I cecchini sparano alle donne incinte per uccidere il feto” – Tgcom24)

I Commenti sono chiusi