SOLDI E LAVORO, LE BALLE SUI GIUDICI (BRUNO TINTI)

L’Anm ha pubblicato un riassunto dell’ultimo rapporto Cepej (Commissione Europea Per l’Efficacia della Giustizia). I dati si riferiscono al 2012.I Paesi considerati sono 46. Stipendi. I magistrati italiani sono al 15º posto come stipendio lordo annuo per un giudice di prima nomina. A differenza di quanto avviene nella maggior parte degli altri Paesi, non godono di benefici speciali quali assicurazioni sanitarie, spese di rappresentanza, abitazioni di servizio.   Processi civili nuovi per anno. In Italia sono 2.400.000. È al 2º posto, dietro la Russia (13.600.000; ovvio, è un Paese enorme) e davanti a Ucraina (2.250.000), Spagna (1.950.000), Francia (1.800.000), Germania (1.700.000).  

Processi civili smaltiti per anno. La stessa graduatoria. Russ i a ( 1 3 . 0 0 0 . 6 0 0 ) , I t a l i a (2.840.000), Ucraina   (2.330.000), Spagna (1.820.000), Francia (1.870.000), Germania (1.600.000).   Processi penali nuovi per anno. In Italia sono 1.360.000. È al 1º posto davanti a Russia (1.070.000), Germania (790.000), Turchia (730.000), Francia (590.000).   Processi penali smaltiti per anno. La stessa graduatoria. I-t a l i a ( 1 . 2 9 0 . 0 0 0 ) , Russia (1.070.000), Germania (800.000), Turchia (800.000), Francia (600.000).   Numerodiavvocati.InItalia sono 211.000, in Germania 156.000, in Spagna 125.000, in T u r c h i a 7 0 . 0 0 0 , i n R u s s i a 65.000, in Francia 51.000. Interessante il dato raffrontato con il numero di abitanti. Per ogni 100.000persone,inItaliacisono 350 avvocati, in Spagna 270, in Germania 190, in Francia 80.   Renzi e l’Ammiraglio che ha messo a capo dell’Amministrazione giudiziaria italiana non leggeranno mai questo documento. Renzi è sempre quello che, alle ragionate argomentazioni dell’Anm oppose un “Brrr che paura”; dimostrò, se ce ne fosse stato bisogno, la sua totale ignoranza. L’Ammiraglio di Giustizia sa meno di niente. Potrebbero leggersi il rapporto Cepej ma non lo hanno mai fatto e non c’è motivo di sperare che questa volta lo faranno. Dovrebbero rinnegare pregiudizi e posizioni di comodo. E infatti.   Non è vero che i magistrati italiani sono super pagati. Sono al 15º posto tra i magistrati europei per gli stipendi di prima nomina e al 6º posto per quelli al massimo della carriera. Però non hanno i benefici che quasi tutti gli altri loro colleghi hanno. Pare di sentirli Renzi&C: sì, ma non sono all’ultimo posto! Vero. Ma sono anche quelli che lavorano di più.   L’ITALIA ESAURISCE ogni anno poco meno di mezzo milione di processi in più rispetto a quelli che arrivano. Solo l’Ucraina ha questo trend positivo,per altro limitato a meno di 100.000 processi. Dunque i giudici italiani non solo gestiscono, nel settore civile, un maggior numero di processi rispetto ai giudici di Paesi comparabili con il nostro; ma addirittura sono quelli che riescono a diminuire sensibilmente l’arretrato.   Nel settore penale le cose non vanno altrettanto bene. Ogni anno incassiamo più processi degli altri e, pur esaurendone in maggior numero degli altri, non riusciamo a diminuire l’arretrato. Lavoriamo in perdita. Siccome non è pensabile che i giudici civili italiani siano gran lavoratori e quelli penali no, ne discende che il fatto che l’Italia sia l’unico Paese che non riesce a esaurire nell’anno più processi di quelli che arrivano dipende da carenze di sistema.

Articolo intero su Il Fatto Quotidiano del 07/10/2015.

I Commenti sono chiusi