SU 6400 ISCRITTI AL MAXI CONCORSONE DELLA ASL (A PESARO) SI PRESENTANO IN 3MILA PER 56 POSTI DA OSS. GIOVEDI’ SUL SITO I RISULTATI.

Alla fine si sono presentati “solo”, si fa per dire, in 3mila al concorsone della Asl di Teramo per 56 posti da operatore socio sanitario e che l’azienda, in difficoltà logistiche, ha dovuto svolgere (come prova preselettiva) al palazzetto dello sport Adriatica Arena di Pesaro. Tremila partecipanti a fronte delle 6400 richieste di partecipazione ed iscrizione pervenute alla Asl da quando è stato bandito il concorso, ossia nove mesi fa, a gennaio scorso. La metà dunque ha deciso di sfidare il concorsone per 56 posti. In una nota la Asl tiene a precisare che la prova preselettiva a Pesaro si è svolta senza intoppi col personale dell’azienda impegnato, fin dalle 10:30, nelle complesse procedure di identificazione dei candidati durate tre ore (si è richiesto l’allestimento di 20 postazioni). I 3mila hanno dovuto rispondere ad un test che ricomprendeva 30 domande a risposta multipla da completare in 40 minuti. I test, anonimi, verranno corretti elettronicamente, fa sapere la Asl, e solo dopo l’attribuzione del punteggio, sarà possibile riassociare ad ogni singolo test il nome del concorrente. Il tutto a garanzia della massima trasparenza e assoluta integrità della procedura di concorso. Già nella giornata di giovedì 22 settembre, i risultati della prova preselettiva saranno pubblicati sul sito web della ASL e sarà così possibile proseguire con le ulteriori fasi concorsuali. A Pesaro c’è stato anche il direttore generale Roberto Fagnano: “Sono stati 50, i dipendenti ASL, che stamattina all’alba sono partiti con un pullman privato che li ha portati a Pesaro in modo che tutto fosse pronto per l’ora d’inizio della prova, e che hanno poi garantito il controllo e l’assistenza ai candidati durante lo svolgimento della selezione. Ora procederemo speditamente con le altre prove previste”. Ma non sono mancate le polemiche, come fa notare Teramo Vivi Città, destinataria di alcune foto dei candidati assiepati per ore fuori dal palazzetto. Qualcuno ha lamentato che ci sarebbe stata un pò di disorganizzazione con donne incinte e disabili senza un accesso preferenziale e costretti ad attendere fuori in ogni caso per diverso tempo.

concorso_pesaro concorsone-asl

 

I Commenti sono chiusi