Suburbia the musical: in arrivo in teatro la punk rock opera ispirata agli album dei Green Day

“Non voglio essere un americano idiota.
Una nazione controllata dai media.
L’era informatica dell’isteria.
Che dilaga nell’America idiota”

da American Idiot

Questa è una storia di rabbia, di ribellione, di amicizia, di vita. La storia, tremendamente attuale, di chi, lasciato solo dalla società e da una famiglia sfasciata, si lascia andare all’accettazione della ribellione e di ciò che comporta ( droga, violenza), come unica via da poter percorrere, ma scopre, strada facendo, che esiste anche un’altra via: quella dell’amicizia e dell’amore.

“Sono il figlio della rabbia e dell’amore,
Gesù della Periferia,
La bibbia di nessuno al di sopra”

Da Jesus of Suburbia

Jay, The Jesus of Suburbia, il Gesù di Periferia ne è il protagonista. Logorato da un implacabile vuoto, insieme ai suoi due amici Chris e Turner, decide di partire, lasciandosi alle spalle Jingletown e la propria famiglia, in cerca di qualunque cosa o persona che possa guarire quella crisi d’identità e quella profonda solitudine che la società ha contribuito a rendere in loro tragicamente reali.

Durante il percorso, Jay, perderà sin da subito Chris che, scoperta la gravidanza della propria ragazza, ritornerà a casa e, poco dopo, anche Turner che, ammaliato dagli spot patriottici, si arruolerà nell’esercito. Jay rimane solo e in balìa delle due figure chiave per il suo percorso interiore: St. Jimmy, una figura emblematica che sembrerebbe essere un suo alterego e, a fare da nemesi ad esso, Whatsername, ragazza straordinaria, attivista rivoluzionaria della resistenza per cui Jesus proverà un sentimento prima sconosciuto. Entrambi sembrano rappresentare le alternative che ha Jesus nell’affrontare la vita. St Jimmy è la via della rabbia, della violenza, della ribellione, Whatshername la via dell’amore, della resistenza.

“Sigarette e ramen ed una piccola bustina di droga.
Il sono il figlio di una puttana e Edgar Allen Poe.
Cresciuto in città sotto la luce dei lampioni,
Il prodotto di guerra e la paura da cui siamo stati vittimizzati”

Da St. Jimmy

 

“Lei è una ragazza straordinaria
in un mondo ordinario
e non sembra che ce la faccia”

Da Extraordinary girl

Ebbene, Suburbia è il racconto di questo viaggio dell’esistenza, la messa in scena di una storia che scavalca le barriere della finzione teatrale, finendo per rasentare quella realtà che spesso ci assale senza darci tempo né modo di reagire. Ogni significato, da quello politico a quello prettamente umano, giunge inesorabilmente al modo con cui si decide di duellare con la vita: con la violenza della ribellione… o con la potenza dell’amore e dell’amicizia.

Ps. Una delle intenzioni di Suburbia – the musical è quella di restituire al teatro una funzione educativa che possa offrire spunti e scenari estremamente realistici, con la consapevolezza quasi paradossale che a teatro tutto è finto… ma niente è falso.

Ecco il cast di Suburbia – the musical.

42496289_301230037372270_8648475133683433472_n

Non perderti l’esordio a teatro della punk rock opera Suburbia il 23 novembre al teatro Ambasciatori. Puoi trovare i biglietti chiamando al 340 98 76 922

Segui Suburbia – the musical su Facebook e Instagram.

37.507877
15.083030

I Commenti sono chiusi