Trenord crea disservizio e i sindaci dei comuni interessati protestano davanti al Pirellone

    PADERNO DUGNANOL’Amministrazione comunale ha scritto recentemente una lettera alla società Trenord per chiedere d’intervenire nel migliorare il servizio dei treni gestiti da Trenord che sfrecciano sui binari che servono i diversi comuni da Milano a Seveso e oltre tra cui Paderno Dugnano. Di fronte alle voci che vogliono anche la Regione d’accordo con la società dei trasporti per un ridimensionamento del servizio è stata organizzata la protesta di questa mattina.

Una rappresentanza di sindaci lombardi e rappresentanti dei pendolari ha protestato davanti al Pirellone per contestare “l’inerzia della Regione nell’affrontare i problemi del trasporto ferroviario” nella manifestazione ‘Non un treno di meno’ indetta dal Pd lombardo, nel giorno in cui il Consiglio regionale della Lombardia discute di questo tema.

Siamo qui perché, a fronte di un servizio già inaccettabile, il famoso piano di Piuri, Fontana e Terzi prevede un ulteriore taglio di treni con sostituzione di autobus. È inaccettabile“, ha spiegato il consigliere Pd Pietro Bussolati. Al presidio ha partecipato anche Giorgio Gori, sindaco di Bergamo ed ex sfidante di Attilio Fontana alle ultime regionali. “La situazione dei treni regionali è disastrosa, ogni giorno è un bollettino di guerra“, ha spiegato, e “la risposta di Trenord e Regione è totalmente assente“.

I Commenti sono chiusi