Vorkuta, la storia dell’ultima città sovietica nelle fotografie di Tomeu Coll

Al di sopra del Circolo Polare Artico, a 40 ore di treno da Mosca, si trova la città russa di Vorkuta. Costruita dai detenuti dei gulag sovietici, si è sviluppata grazie all’industria del carbone, linfa vitale della regione.

Ora l’attività mineraria è ormai scomparsa. Nel 2009, il fotografo Tomeu Coll ha realizzato un reportage straordinario, fornendo una rappresentazione intensa della vita di coloro che vivono ancora in questa città.

111243219768105

Fonte: theguardian.com.

I Commenti sono chiusi